Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator

Artist: Vitantonio Gasparro     Album: Introducing Vitantonio Gasparro     Label: GleAM Records     Code: AM7022

Introducing Vitantonio Gasparro

  • Introducing Vitantonio Gasparro

  • Vitantonio Gasparro

  • 29 September 2023

  • AM7022

  • 8059018220223

  • Digital, GleAM Records

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 434

  • Today views : 1

  • Created on : 07 September 2023

  • Total songs : 10

  • Total comments : 0

  • From: GleAM Records

Press Release

GleAM Records è orgogliosa di annunciare l'uscita di Introducing Vitantonio Gasparro, l’album d’esordio del vibrafonista e compositore pugliese Vitantonio Gasparro, disponibile in CD e digital download/streaming dal 29 settembre 2023 e distribuito da IRD International e Believe Digital. L’album, preceduto dai singoli “Night and Day”(15 Settembre 2023) e “Pigro”(22 Settembre 2023), è stato prodotto in collaborazione con l’Associazione Rosetta Jazz Club che ha avuto partecipazione attiva nella formazione musicale del vibrafonista e ha scelto di unire le forze con GleAM per dar vita a questo primo progetto musicale di Gasparro, recentemente vincitore del Premio della Critica e del Pubblico nel Concorso Internazionale Massimo Urbani 2023 e del Primo Premio Assoluto nel Dexter Jazz Contest 2023.

 

“Qualche settimana fa, durante la finale del Premio Internazionale Massimo Urbani a Camerino, ho avuto modo di ascoltare dal vivo per la prima volta Vitantonio Gasparro. In quell'occasione, il vibrafonista ha vinto sia il Premio della Critica che quello del pubblico e ha conquistato il secondo posto nella graduatoria generale. Segno della capacità di portare nella sua musica elementi differenti, elementi che rimandano a sfere diverse e che vengono manipolati in maniera già matura e creativa, riuscendo a mettere la tecnica al servizio del dialogo con gli altri musicisti e con gli ascoltatori e trovando il modo di dare corpo e sostanza alle proprie idee.

Ed è la stessa sensazione che viene fuori dall'ascolto delle tracce del suo disco d’esordio. Brani originali e standard interpretati con una miscela ben calibrata di rispetto e personalità, con una gestione spigliata e attenta del trio e delle combinazioni timbriche tra vibrafono, contrabbasso e batteria e con il proposito di utilizzare la maggiore esperienza dei suoi due compagni d'avventura - il contrabbassista Giuseppe Venezia e il batterista Giovanni Scasciamacchia - per condurre le sue trame musicali e farsi sostenere con garbo.

Il suo primo album da leader si rivela, quindi, un lavoro già solido e ben concepito. Si alternano brani che rimandano alle tradizioni del jazz e passaggi più aperti che suggeriscono possibili strade da sviluppare in futuro. Come è ovvio e naturale che sia, in alcuni momenti trapela l'intenzione di voler e dover dimostrare qualcosa ma si avvertono soprattutto il senso della misura, l'approccio concreto e, ultima ma non meno importante, la visione complessiva del disco. Un approccio che si rivela in pieno, ad esempio, nella scelta di interpretare uno standard magnifico come "Darn that dream" senza pretendere di percorrere ardite invenzioni inedite che non siano già state percorse nelle migliaia di versioni che ha avuto questo brano. Un approccio che prosegue poi anche nella costruzione di arrangiamenti e scansioni ritmiche che sappiano rispettare il flusso della musica, una costruzione ricercata, elusiva più che didascalica, concepita per dare respiro alle melodie e alle improvvisazioni. 

Le peculiarità timbriche ed espressive del vibrafono rappresentano poi un vantaggio nella musica che Vitantonio Gasparro porta nel lavoro. I suoni lunghi e sospesi e l'estensione tutto sommato ridotta dello strumento, le necessità legate al movimento dei mallets diventano parte integrante di un ragionamento musicale pensato per trovare soluzioni asciutte, senza ridondanze inutili o virtuosismi fini a sé stessi.

 

Fabio Ciminiera

 

Introducing è la materializzazione sonora del percorso e dell'essenza artistica del giovane Vitantonio Gasparro, che attraverso il Jazz fotografa l’attimo e la spontaneità nell’evento sonoro. Il trio si rivela la formazione ideale per generare spazio dove poter osare e sperimentare soluzioni di interplay ritmico e melodico, che risulta naturale grazie al contributo di Giuseppe Venezia al contrabbasso e Giovanni Scasciamacchia alla batteria: due musicisti jazz dalla pluriennale esperienza e dal tocco inconfondibile. 

Il corpo dell’album è costituito da sette brani composti da Vitantonio Gasparro, ognuno con le proprie peculiarità, a cui si aggiungono due standard.

 

Interferenze introduce il disco: un assolo di vibrafono in cui gli elementi principali sono combinazioni poliritmiche, improvvisazione dissonante dal gusto contemporaneo e brevi citazioni ai temi dei brani successivi. 

Groove It In Your Bag riprende la tradizionale struttura di 12 battute del blues, prima con una ritmica latin ed una inusuale armonia, poi con uno swing energico ed i classici accordi del blues minore. Dal tema sfuggente, con incedere misterioso, è invece Without A Sun, ballad che evoca uno scenario fantastico, notturno ed inspiegabilmente cupo. 

Night And Day è il primo standard: il successo di Cole Porter energicamente interpretato in chiave medium-up swing. Fa da intermezzo Nobody’s Lullaby, brano dalla spiccata sensibilità melodica in cui ritorna il vibrafono solo. 

Segue Pigro, la title track, un pezzo leggero, scherzoso, e dall’inconfondibile ritmo funk, arricchito da un bridge in 7/4. 

Atmosfera malinconica e armonia peculiare sono invece le principali caratteristiche di Rob’s Trouble, un medium swing inizialmente nato al pianoforte come uno studio sugli accordi quartali ed in seguito riadattato al vibrafono trio. 

Dancing Wanderers sorprende con una struttura insolita: una prorompente introduzione viene bruscamente contrastata da una rilassato groove in 7/8, che fiorisce melodicamente dopo essersi trasformato in un valzer nel bridge. Nel brano il trio si allontana dal cliché esecutivo "tema - soli - tema finale". 

A chiudere il disco, Darn That Dream, il capolavoro di Jimmy Van Heusen interpretato nella sua naturale bellezza, senza arrangiamenti. 

 

Gli standard inseriti rappresentano il riferimento più esplicito allo studio della musica jazz che l'autore ha intrapreso negli ultimi anni. Le due composizioni per vibrafono solo richiamano ad un’estetica differente, non strettamente jazzistica, rendendo variegato il progetto. 

Tutti gli inediti hanno un carattere proprio, una storia da raccontare: ognuno mette in luce le varie sfaccettature, oltre che del vibrafono trio, di Vitantonio Gasparro come compositore. 

Il risultato è un caleidoscopico quadro di una emergente personalità artistica e musicale, carica di passione e rivelatrice di avvincenti percorsi sonori. 

  

Track List

01.   Interferenze (Vitantonio Gasparro)

03.01

02.   Groove It In Your Bag (Vitantonio Gasparro)

05.50

03.   Without A Sun (Vitantonio Gasparro)

08.19

04.   Night and Day (C. Porter)

04.48

05.   Nobody’s Lullaby (Vitantonio Gasparro)

03.33

06.   Pigro (Vitantonio Gasparro)

04.27

07.   Rob’s Trouble (Vitantonio Gasparro)

07.41

08.   Dancing Wanderers (Vitantonio Gasparro)

06.20 

09.   Darn That Dream (J. Van Heusen)

07.33

10.   Rob’s Trouble Alternate Take (Vitantonio Gasparro)

06.46

 

 

Total                                           

58.44

Personnel

Vitantonio Gasparro – vibrafono

Giuseppe Venezia – contrabbasso

Giovanni Scasciamacchia - batteria

Recording Data

Recorded, mixed & mastered at LabSonic Recording Studio, Matera (Italy)

Sound Engineer: Francesco Altieri
Photo: Emanuela Taccardi

Graphics: Studio Clessidra

Produced by GleAM Records & Rosetta Jazz Club  

Printed in Italy 2023

 

 

More Albums From GleAM Records