Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator

Artist: Pietro Ciancaglini     Album: Consecutio     Label: GleAM Records     Code: AM7023

Consecutio

  • Consecutio

  • Pietro Ciancaglini

  • 08 September 2023

  • AM7023

  • 8059018220230

  • Digital, GleAM Records

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 497

  • Today views : 1

  • Created on : 25 August 2023

  • Total songs : 10

  • Total comments : 0

  • From: GleAM Records

Press Release

GleAM Records è orgogliosa di annunciare l'uscita di Consecutio, il nuovo album da leader del bassista e compositore romano Pietro Ciancaglini, disponibile in CD e digital download/streaming dal 8 settembre 2023 e distribuito da IRD International e Believe Digital. L’album sarà preceduto dal singolo “Big Souls”, in uscita il 25 agosto 2023.

 

“Abbandonato – solo per il momento! – l’amato contrabbasso, Pietro Ciancaglini imbraccia il basso elettrico per firmare uno dei dischi più interessanti di questi primi anni Venti. Un lavoro sorprendente, maturo, stilisticamente fluido e affascinante; soprattutto, un disco esemplare per ideazione, arrangiamenti, esecuzione. E prospettiva. Sì, perché l’album di Pietro allude – finalmente – a un’idea di jazz inevitabilmente vasta, ampia, variegata, senza confini, declinata con estrema eleganza, avendo ben chiaro l’obiettivo, e le modalità col quale raggiungerlo.

Sostenuto da una band di eccellenti musicisti (il sodale di lungo corso Pietro Lussu, piano e Fender Rhodes; Armando Sciommeri, virtuoso batterista “poliglotta”, e l’intensa e bella voce di Chiara Orlando, utilizzata come risorsa strumentale), il musicista romano allestisce dieci scrigni di idee preziose, a partire dalla fenomenale Consecutio, che apre il disco e consegna all’ascoltatore la chiave per interpretare il paradigma compositivo dell’opera, ovvero la ricerca di un esperanto jazzistico che sappia mescolare il nuovo jazz neroamericano con il tiro dell’hard-bop più moderno, passando per la libera improvvisazione, senza dimenticare la ricerca di melodie cantabili.

Il bassista Ciancaglini, dal canto suo, si sdoppia, interpretando sia la funzione ritmica che quella melodico-solistica. Ed è in questa duplicità che il nostro dispiega una ricchezza di mezzi interpretativi pressoché infiniti, e un linguaggio improvvisativo che, in questo preciso momento, ha pochi eguali.”

 

Vincenzo Martorella

 

“Le parole sono in essenza suono e rappresentano al meglio solamente l'aspetto razionale di un'idea. Solamente il suono e la concatenazione dei suoni, con le differenti sfumature timbriche, di altezze e intensità, possono suscitare nell' ascoltatore immagini che scaturiscono direttamente dalla sfera più profonda e subcosciente evocando ricordi ed emozioni forti; il suono esiste prima della parola. Questo lavoro è il viaggio che attraversa una parte di vita di un artista e che racchiude tutte le sue esperienze vissute nella sua durata; un passaggio obbligato per l'evoluzione interiore che non ha mai fine. Ogni brano nasce dall'anima, emerge da un luogo nascosto in cui giaceva e affiora spontaneamente senza un particolare sforzo; ha un significato che non è completamente esprimibile a livello razionale, poiché è costituito in essenza da suono e il Suono è Verità che tocca direttamente il "Cuore". 

 

Pietro Ciancaglini

 

Quest’ultimo lavoro del bassista e compositore romano, interamente costituito da propri brani originali, rappresenta la realizzazione e il compimento del lungo lavoro di introspezione e ricerca dell’artista (dal suo precedente album da leader “Second Phase” ad oggi) in cui ha perfezionato e raffinato il suo approccio strumentale, compositivo e di arrangiamento, sperimentando diverse sonorità timbriche mediante l’utilizzo di particolari combinazioni strumentali, insieme a musicisti con i quali ha condiviso le più importanti e fondamentali tappe già dagli inizi della sua carriera musicale.

Ciò che emerge da questo lavoro, oltre al grande spessore delle composizioni e degli arrangiamenti, è la raffinata ecletticità di Pietro Ciancaglini nell’assumere la doppia veste di contrabbassista e bassista elettrico, laddove l’utilizzo del basso elettrico viene da lui adoperato simultaneamente come strumento d’accompagnamento e come strumento solista, puntando a creare situazioni sempre diverse: dai temi articolati su strutture armonico-ritmiche originali e non convenzionali, a momenti di spiccata melodia, ad altri di improvvisazione totale. Le sonorità elettriche ed acustiche si compenetrano a vicenda creando un “sound” unico. Importante è il ruolo della voce, utilizzata come strumento a completamento dell’ impasto timbrico. 

 

Il disco apre con la title track Consecutio che esprime il conseguimento di un risultato, ovvero la naturale conseguenza di un processo di evoluzione interiore umana ed artistica (il cristallizzarsi di uno stato di sviluppo cosciente e subcosciente).

Segue 7.45 am, brano ispirato ai ricordi dell’autore condivisi con una figura importante della sua vita. “L'ora della mia entrata in questo mondo; un ricordo della mia amata madre e di uno dei tanti argomenti di conversazione con lei.”

La terza traccia dell’album è Free Frigio, un momento di estemporanea creatività e condivisione di energia mentale guidato da un'idea razionale.

Shades of East è un tributo all'Oriente, alla sua filosofia e ai suoi insegnamenti, alla bellezza dei suoi suoni e colori. Dopo l’esposizione tematica, le improvvisazioni si sviluppano su una struttura modale a maglie larghe in cui i musicisti lasciano emergere il loro retaggio postbop.

Chiude la prima parte dell’album Two Wings, un brano caratterizzato da un tema di grande cantabilità sorretto da un mood bossa a tempo medio lento. “Le due ali della saggezza e della compassione, ovvero i due principali elementi che ci possono condurre alla comprensione dell'essenza di tutto ciò che esiste.”

Big Souls è un tema che ha in sé la circolarità di una danza. Costruito su metrica in 5 e un mood afro, è, insieme alla title track, il brano che riassume meglio le istanze della ricerca del compositore e dove la formazione esprime una grande energia ritmica e improvvisativa.

“Un omaggio alle grandi anime che sono comparse in questo mondo e che hanno aiutato in tutti i tempi le persone ad uscire dall'oscurità.”

La settima traccia dell’album, Umore Dominante, è un altro momento di pura creatività e interazione libera proiettata in una determinata direzione. La direzione discendente dei suoi accordi in controtendenza con il movimento in crescendo dinamico condotto all’unisono dal trio. 

Deep è un tema dotato di grande coralità esposto dalla voce all’unisono con il basso. Il suo mood even 8th nuovamente su metrica dispari ne enfatizza il senso di ricerca profonda dentro una dimensione intima.

“Il mondo interiore di ogni esistenza, unica e irripetibile, ma allo stesso tempo strettamente connessa con ciò che è altro da sé.”

Things that Change, dall’inflessione latina a tempo veloce, si presenta con piccole cellule melodice dalla forte carica ritmica e sviluppate in senso ascendente nella sezione A e discendente nella sezione B. La sezione C per contrasto si esprime con motivi più agili e spostati sul tempo. Questa sua articolazione riflette l’intenzione dell’autore di rappresentare le cose e gli eventi della vita che mutano e passano continuamente, espressioni di un mondo-riflesso di un’infinita realtà.

Chiude il disco Unspoken Words, un Jazz waltz dai colori limpidi e dal tema che muove le sue frasi su ampi archi narrativi. L’autore cerca così di descrivere tutte le sensazioni e gli stati vitali degli esseri viventi che non possono essere racchiusi in un fonema specifico.

  

Track List

01.   Consecutio

04.55

02.   7.45 AM

04.39

03.   Free Frigio

03.09

04.   Shades of East

05.39

05.   Two Wings

05.45

06.   Big Souls

05.59

07.   Umore Dominante

01.42

08.   Deep

05.48 

09.   Things that Change

05.55

10.   Unspoken Words

05.19

 

 

Total                                           

48.55

Personnel

Personnel

 

Pietro Ciancaglini – electric basses (Fender jazz bass, 6-strings electric bass, 5 strings fretless bass), double bass (tracks 5, 10), keyboards (tracks 5,8) 
Pietro Lussu – Fender Rhodes (tracks 1,2,3,4,7,9) & piano (tracks 5,6,8,10)
Armando Sciommeri – drums
Chiara Orlando – vocals (on tracks 2,5,6,8,9,10) 

 

Recording Data

Recorded & mixed at ExtraBeat Recording Studio, Roma (Italy)

Sound Engineer: Clive Simpson

Mastering at Sear Sound – New York (USA)

Sound Engineer: Jeremy Loucas


Booklet Photo: Massimo De Dominicis

Artwork & Graphics: Studio Clessidra

Produced by GleAM Records 

Printed in Italy 2023

More Albums From GleAM Records