Artist: MATTEO ADDABBO ORGAN TRIO     Album: L'ASINO CHE VOLA     Label: Dodicilune     Code: ED537

L'ASINO CHE VOLA

  • L'ASINO CHE VOLA

  • MATTEO ADDABBO ORGAN TRIO

  • 10 February 2023

  • ED537

  • 8033309695372

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 134

  • Today views : 4

  • Created on : 18 January 2023

  • Total songs : 9

  • Total comments : 0

  • From: Dodicilune

Press Release

Prodotto dall’etichetta Dodicilune, distribuito dal 10 febbraio in Italia e all’estero da Ird e dal 17 febbraio nei migliori store on line da Believe Digital, “L’asino che vola” è il nuovo progetto discografico del Matteo Addabbo Organ Trio. Nell’esecuzione dei nove brani originali, il compositore, pianista e organista Hammond è affiancato da Andrea Mucciarelli alla chitarra elettrica e Andrea Beninati alla batteria con la partecipazione del sassofonista Stefano Negri e del trombettista Cosimo Boni nel pezzo “A scuola da Joe”.

«"L'asino che vola" è una raccolta di brani che ho composto tra il 2019 e il 2022, anni come tutti noi sappiamo molto complessi. Come per uno strano scherzo del destino in mezzo a tutto questo si sono sovrapposti ulteriori eventi molto "provanti" per la mia vita privata ed anche per la mia salute», racconta Matteo Addabbo. «Così, appena ho avuto la possibilità, le forze fisiche e mentali, ho deciso di registrare questi nove brani e di farne un disco. Alcune di queste tracce sono dedicate ai miei compagni di viaggio, ovvero gli amici di sempre Muccia e Beni, che costituiscono il mio “Organ Trio”: amici e musicisti preziosi che mi hanno aiutato a realizzare con grande entusiasmo e grande partecipazione questo lavoro, dando un apporto artistico di grande spessore alla musica. Altre tracce sono dedicate ad alcuni dei miei eroi musicali; altre invece sono dedicate a tutte quelle anime che in questi anni tremendi se ne sono andate via dal mondo terreno e tangibile, ma che fortunatamente non se ne andranno mai via dal nostro mondo interiore, tornando a trovarci di tanto in tanto in quello onirico», prosegue il compositore e musicista. «Mi piacerebbe che questo disco fosse inteso dall'ascoltatore non solo come l'ascolto di una musica evocativa di emozioni, di ricordi, di paesaggi e di persone, ma anche come una sorta di monito a reagire quando nella vita ci troviamo davanti ad un momento di difficoltà apparentemente insormontabile. Reagire quindi attraverso la voglia di vivere, cercando di realizzare i propri sogni, includendo in tutto questo sia il pianto che le risa, magari lasciandosi andare anche alla fantasia più irrazionale e fanciullesca, provando ad immaginare anche solo per un istante, che se lo vogliamo davvero, anche gli asini forse possono volare!».

Senese, classe 1977, Matteo Addabbo è compositore, pianista e organista Hammond. Ha perfezionato le sue abilità musicali frequentando i corsi di Siena Jazz, dove si è confrontato con i migliori jazzisti locali e italiani. Durante la sua formazione ha approfondito lo studio dell'organo Hammond imparando da Joey De Francesco e Alberto Marsico. Negli corso degli anni ha suonato con Avishai Cohen, Glenn Ferris, Shana Morrison, Dee Alexander, Joyce Elaine Yuille, Tia Carroll, Andy Just, Volker Striffler, Cristal White, Herbie Goins, Michael Gassman, Gianni Cazzola, Stefano "Cocco" Cantini, Marco Tamburini, Davide Pannozzo, Andrea Melani, Giovanni Falzone, Massimo Faraò, Mirco Mariottini, Massimo Manzi, Luca Necciari, Franco Fabbrini, Mirco Rubegni, Klaus Lessmann, Paolo Corsi, Maria Laura Bigliazzi, Giulio Stracciati, Sergio Corbini, Domenico Caliri, Francesco Petreni, Nico Gori, Piero Borri, Peppe Voltarelli, Alessandro Benvenuti. Dal 2003 è docente ("Laboratorio di Interpretazione", "Piano complementare", "Organo Hammond, Piano e Tastiere") di Siena Jazz - Accademia Nazionale di Jazz. Dal 2012 è inserito nella classifica dei migliori organisti Hammond italiani dalla rivista JazzIt. Dal 2013 dirige il Matteo Addabbo Organ Trio, composto dai giovani talenti Andrea Mucciarelli (chitarra) e Andrea Beninati (batteria), con il quale ha pubblicato "Bugiardi Nati" (Abeat Records, 2016) e “L’asino che vola” (Dodicilune, 2023).

Andrea Mucciarelli ha conseguito il Diploma di Chitarra Classica e di Chitarra Jazz. Attualmente suona con più gruppi e formazioni (Nico Gori 6et, in duo con la cantautrice Nada, Barga Jazz Ensemble diretto dal M° Bruno Tommaso, Matteo Addabbo Organ Trio) viaggiando in giro per l’Italia e l'Europa. Si è esibito, tra gli altri, con Ornella Vanoni, Ares Tavolazzi, Nico Gori, Ferruccio Spinetti, Francesco Petreni, Roberto Cipelli, Orchestra Regionale Toscana, Dennis Bovell, Giovanni Falzone, Aziz Senol Filiz, Achille Succi, Mirko Guerrini, Fabio Morgera, Stefano “Cocco” Cantini.

Batterista e violoncellista, Andrea Beninati si è diplomato con il massimo dei voti sotto la guida di Luca Provenzani presso il Conservatorio “Pietro Mascagni” di Livorno. Ha studiato batteria con Gianni Cerone, Francesco Petreni, Walter Paoli e Marco Valeri. Ha suonato con Danilo Rea, Ares Tavolazzi, Stefano “Cocco” Cantini, Mirko Guerrini, Nico Gori, Piero Frassi, Gabriele Evangelista, Giovanni Falzone, Maurizio Giammarco, Bjorn Solli, Dee Alexander, Ben Van Gelder, Ramberto Ciammarughi, Jesse Davis, Flavio Boltro e molti altri. Ha all’attivo numerosi dischi sia in veste di batterista che di violoncellista. Collabora stabilmente con i cantautori Renzo Rubino ed Emma Nolde. Si è esibito in teatri, club e numerosi festival in Italia e all’estero

Stefano Negri inizia lo studio del clarinetto a 10 anni. Nel corso della sua formazione si è confrontato con Jerry Bergonzi, David Liebman e Joe Lovano.  Fin dai primi anni ‘70 suona con vari gruppi e progetti dell'area fiorentina nei più disparati generi musicali. Ha partecipato a programmi televisivi nazionali e numerosi festival jazz. È presente in oltre 60 incisioni pubblicate.

Cosimo Boni è un trombettista e compositore. Inizia a suonare la tromba a 11 anni quando rimane folgorato dalla bellezza del suono di Miles Davis. Dopo gli inizi da autodidatta si iscrive alla scuola di musica locale. Successivamente inizia a studiare improvvisazione e teoria musicale con il trombettista fiorentino Franco Baggiani e avvia la sua carriera professionistica in varie formazioni. Nel 2012 si trasferisce a Boston per studiare prima al Berklee College of Music con Darren Barrett, Dave Santoro, Hal Crook, Jason Palmer, Greg Hopkins, Sean Jones e poi al Berklee Global Jazz Institute. Nel 2019 viene selezionato come uno dei cinque finalisti della Carmine Caruso International Jazz Trumpet Competition. In questi anni suona, tra gli altri, con Joe Lovano, John Patitucci, Anat Cohen, George Garzone esibendosi in prestigiosi club e festival (Newport Jazz Festival, Dominican Republic Jazz Festival e Dizzy’s Club Coca Cola). Attualmente è leader del suo quintetto ed è impegnato in numerosi progetti.

L’etichetta pugliese Dodicilune è attiva dal 1996 e dispone di un catalogo di quasi 350 produzioni discografiche (cd, vinili, dvd) di artisti italiani e stranieri. Grazie a Ird e Believe i dischi sono distribuiti in Italia e all'estero nei migliori negozi di musica, nelle principali catene (Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Mondadori, Melbookstore) e su 60 piattaforme di download/streaming digitale in circa 80 paesi in tutto il mondo (iTunes, Spotify, Deezer, AppleMusic, Amazon, Qobuz, Tidal).

Track List

1 - L'asino Che Vola
2 - A scuola da Joe
3 - Se mi vedi guardami
4 - Muccia's Party
5 - Circoli Viziosi
6 - Carlos
7 - Il ladro dello swing
8 - O la bossa o la vita
9 - Tempi moderni

All compositions by
Matteo Addabbo

Personnel

Matteo Addabbo - viscount legend organ
Andrea Mucciarelli - electric guitar
Andrea Beninati - drums
Stefano Negri - tenor sax (2)
Cosimo Boni - trumpet (2)

Recording Data

• PRODUCTION DATA
Total time 54:32 STEREO DDD
(P) 2023 DODICILUNE (Italy)
(C) 2023 DODICILUNE (Italy)
www.dodicilune.it
CD DODICILUNE DISCHI Ed537
8033309695372


• RECORDING DATA
Produced by Matteo Addabbo and Maurizio Bizzochetti, Gabriele Rampino, Dodicilune, Italy. Label manager Maurizio Bizzochetti (www.dodicilune.it)
Recorded 18-20 March 2022 by Stefano Bechini, Gabriele Ballabio at Entropya Recording studio, Perugia, Italy
Mixed and mastered May/August 2022 by Antonio Castiello at Jambona Lab studio, Livorno, Italy
Cover painting by Angela Carli, angelacarli.it
Photos by Niko Giovanni Coniglio, Vittoria Bagnoli, Matteo Addabbo
Contact: matteoaddabbo.it, facebook.com/matteo.addabbo.music


• EXTRA NOTES

More Albums From Dodicilune