Artist: Diodati / Martial / Tamborrino     Album: Oliphantre     Label: Auand     Code: AU6016

Oliphantre

  • Oliphantre

  • Diodati / Martial / Tamborrino

  • 17 June 2022

  • AU6016

  • 8031697601623

  • Digital, Jazzos, Auand

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 233

  • Today views : 1

  • Created on : 04 April 2022

  • Total songs : 7

  • Total comments : 0

  • From: Auand

Press Release

Francesco Diodati, Leïla Martial e Stefano Tamborrino Oliphantre
Un album di grande forza e spregiudicatezza pubblicato da Auand Records

L’ultima uscita discografica del chitarrista romano Francesco Diodati è senza dubbio un lavoro complesso, dalla tessitura raffinata e stratificata e, al contempo, di totale libertà e spregiudicatezza nell’approccio compositivo e interpretativo.
Al suo fianco sono Leïla Martial (voce) e Stefano Tamborrino (batteria), improvvisatori intelligenti, raffinati, di grande energia e padronanza dei propri mezzi musicali ed espressivi.

«Ho conosciuto Leïla Martial – racconta Diodati – nel 2016 al Südtirol Jazz Festival, dove entrambi suonavamo, e sono rimasto colpito dal mondo caleidoscopico che riusciva a esprimere: lirismo, interventi hip hop con l’uso di lingue inventate, echi di Africa, il tutto racchiuso nella sua voce intensa, profondamente umana. La prima volta che ho suonato con Stefano Tamborrino è stato invece nel 2009. Da allora, un giovane che come me cercava un proprio spazio identitario nel vasto mondo del jazz è diventato un compositore e musicista dal suono immediatamente riconoscibile e al di là di schemi predefiniti, oltre a scoprirsi cantante dalla voce potente e raffinata. Il contributo di Leïla e Stefano è a 360 gradi, lascio loro molto spazio e mi fido del loro gusto: insieme abbiamo trovato gli arrangiamenti più funzionali ai brani, i suoni che meglio esprimessero quello che ho scritto e spesso abbiamo rimaneggiato elementi musicali e testuali per arrivare al cuore pulsante del brano».

Oliphantre”, pubblicato da Auand Records nella serie Songs, sarà disponibile in Francia da venerdì 17 Giugno e in Italia da venerdì 16 Settembre mentre i singoli tratti dall’album usciranno su tutte le piattaforme streaming a partire da venerdì 8 Aprile.

«Un aspetto curioso – confida Diodati – è che, per la prima volta, scrivo dei testi, tutti nati in modo molto spontaneo, registrando dei freestyle e correggendo a posteriori alcuni dettagli: melodia, testo e accenti ritmici si sono legati in unico flusso. Il filo che lega i brani è la ricerca di una dimensione interiore profonda, legata al suono, ai movimenti invisibili, come quelle linee che disegnano le particelle infinitesimali che gli scienziati immaginano prima di scoprire empiricamente. Un qualcosa sicuramente legato all’intuizione».
Con “Oliphantre” siamo di fronte a un lavoro caratterizzato da un approccio spontaneo ma capace di intessere magistralmente gli elementi originari in un vocabolario musicale di grande raffinatezza.

È un album la cui complessità si rivela anche nella sua costruzione in studio, grazie a un interplay sapiente, a un’elaborazione a più livelli e un approccio eterogeneo.
«In studio abbiamo lavorato in due diversi modi – spiega Diodati –. In alcuni casi in verticale, registrando la parte in trio dei brani e aggiungendo poi gli altri strati – anche molti strati! - altre volte lavorando al brano stesso sezione dopo sezione. Abbiamo optato per un’impostazione che permettesse di intervenire facilmente nel lavoro di stratificazione cercando al tempo stesso una flessibilità che restituisse la spontaneità del nostro approccio alla musica, sia individualmente che collettivamente. Last but not least voglio segnalare Francesco Ponticelli il cui lavoro, oltre ad aver curato le riprese e il mix, è stato in un paio di casi anche quello di fare una sorta di collage artistico, utilizzando in modo molto personale il materiale che avevamo registrato e inserendo anche alcune linee di synth».
 
 
 
ENG 

Francesco Diodati, Leïla Martial, Stefano Tamborrino: Oliphantre
Strength and open-mindedness in the new album released by Auand Records

Rome-based guitarist Francesco Diodati’s latest album is a complex and layered work created with a free, open-minded writing approach. Along with him are two smart, energetic and experienced improvisers such as Leïla Martial (vocals) and Stefano Tamborrino (drums).

«I met Leïla Martial – Diodati recalls – in 2016 at the Südtirol Jazz Festival, where we were both performing. I was struck by the multicolor world she was able to express: lyricism, short hip-hop moments with made-up languages, echoes of Africa – all through her intense, deeply human voice. The first time I played with Tamborrino was in 2009. Since then, this young musician, who just like me was trying to find his place in the big jazz scene, has become an original composer you can easily recognize, besides also finding his voice as a refined singer. Leïla and Stefano’s contribution is far-reaching. I give them plenty of room and trust their taste. Together, we’ve found the most functional arrangements, as well as the sounds that could better express what I wrote, and we often reworked both music and lyrics to get to the very heart of a tune.»

Oliphantre”, released by Auand Records in its Songs series, will be available in France starting June 17th, and in Italy starting September 16th, while the singles will be out on all streaming platforms starting Friday, April 8th.
«Fun fact: it’s my first time writing lyrics – Diodati says – and they all poured out quite naturally, free-styling and recording first, and then adjusting a few details here and there: melody, lyrics and rhythm are all tied to the same flow. What connects all tracks is the search for a deeper inner dimension that involves sounds and invisible movements, like those lines drawn by microscopic particles that scientists imagine before they actually discover them. It’s definitely something related to intuition.»
The complexity in “Oliphantre” could also be seen in the studio recording days, with a wise interplay, a multi-level processing, and a diversified approach. «We used two different work methods in the studio – Diodati adds – One was vertical: we recorded as a trio, and then added the extra layers, sometimes many of them! The other method involved recording the same tune, section by section. We opted for something that allowed us to easily step in the layering, while also keeping some flexibility, which is essential in our approach to music, both collectively and as individuals. Last but not least, let me give a shoutout to Francesco Ponticelli – besides managing the recording and mixing, his involvement has also included a sort of artistic patchwork, since he found a very personal way of using the music we recorded, also adding some synth lines.»

Track List

1 Creatures
2 Young At Heart
3 Barca sospesa
4 Don't Ask
5 Lines
6 Inner Voice
7 Length Of Time

Personnel

Francesco Diodati - guitar
Leïla Martial - vocals
Stefano Tamborrino - drums

Recording Data

recorded and mixed at Cicaleto Recording Studio - Arezzo (AR) on February 25-29, 2020 by Francesco Ponticelli
mastered by Ron Grieco

More Albums From Auand