Artist: Alexanderplatz Jazz Orchestra     Album: OSMOS     Label: AlfaMusic     Code: AFMCD254

OSMOS

  • OSMOS

  • Alexanderplatz Jazz Orchestra

  • 31 December 2021

  • AFMCD254

  • 8032050021317

  • Digital, AlfaMusic

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 335

  • Today views : 1

  • Created on : 28 December 2021

  • Total songs : 10

  • Total comments : 0

  • From: AlfaMusic

Press Release

HO ASCOLTATO CON ATTENZIONE QUESTO ALBUM E DEVO DIRE CHE HO PROVATO UNA GRANDE GIOIA ED EMOZIONE NELLO SCOPRIRE GIOVANI MUSICISTI COSI’ PREPARATI E TALENTUOSI.

VOGLIO RINGRAZIARE EUGENIO RUBEI E TUTTO LO STAFF DELL’ALEXANDERPLATZ PERCHE CI STANNO REGALANDO UN DISCO DI GRANDE PREGIO.

L’IDEA VERAMENTE CORAGGIOSA ED INEDITA DI FORMARE UNA JAZZ ORCHESTRA CON L’AGGIUNTA DI UNA SEZIONE DI ARCHI E’ MOLTO AMBIZIOSA ED ORIGINALE.

NON E’ FACILE, IN AMBITO JAZZISTICO, FAR COESISTERE LE DUE DIVERSE ANIME, MA L’OPERAZIONE MI PARE RIUSCITA, GRAZIE ANCHE ALLE COMPOSIZIONI ED AGLI ARRANGIAMENTI DI MIO FIGLIO FRANCO, CHE HA COORDINATO IL TUTTO CON GRANDE PASSIONE E DEDIZIONE. E’ RIUSCITO INFATTI A CREARE QUELLA CONFLUENZA DA LUI TANTO CERCATA, UNA “OSMOSI” TRA DUE MONDI MUSICALI APPARENTEMENTE LONTANI, MA CHE IN QUESTO DISCO RISULTANO INCREDIBILMENTE AFFINI.

VOGLIO ANCHE CITARE IL M. PAOLO VIVALDI PRESENTE IN QUESTO CD CON TRE BRANI, LE SUE COMPOSIZIONI CI PORTANO ALLE COLONNE SONORE DI QUALITA’.

MA VENIAMO ALL’ORCHESTRA: LA SEZIONE FIATI E’ PRECISA, COMPATTA E SWINGANTE, COME PIACE A ME, COAUDIUVATA DA UNA SEZIONE RITMICA ECCELLENTE SIA NELLE PARTI DI ENSEMBLE ORCHESTRALE, CHE NELL’INTERPLAY CON IL SOLISTA. GLI ARCHI, PREZIOSI NEI LORO INTERVENTI A VOLTE SWINGANTI, A VOLTE ESPRESSIVAMENTE LIRICI E MELODICI, SONO UNA SEZIONE DI GRANDE PREGIO.

ED INFINE I SOLISTI, TUTTI MI HANNO FAVOREVOLMENTE IMPRESSIONATO PERCHE’ SUONANO CON UN LINGUAGGIO ED UN FRASEGGIO GIA’ MATURO E MODERNO, FRUTTO DELL’INSEGNAMENTO DEI GRANDI MAESTRI DEL JAZZ.

CHE DIRE DI PIU’, “OSMOS” E’ UN DISCO CHE MI HA PROFONDAMENTE EMOZIONATO E STUPITO E SPERO CHE QUESTO SIA SOLO IL PRIMO DI UNA LUNGA SERIE.

AUGURI RAGAZZI CON I MIEI PIU’ SENTITI COMPLIMENTI!

DINO PIANA

DIRIGERE UN ‘ORCHESTRA DI GIOVANI E’ UNA MAGNIFICA ESPERIENZA E DEVO DIRE CHE SIN DALLA PRIMA PROVA SONO RIMASTO COLPITO DALLA LORO BRAVURA E SERIETA’. SONO MUSICISTI ECCELLENTI DA TUTTI I PUNTI DI VISTA! E’ VERAMENTE UN GRANDE PIACERE LAVORARE CON LORO. GRAZIE “RAGAZZI”!

IL CORAGGIOSO ED ORIGINALE PROGETTO DI FORMARE UNA JAZZ ORCHESTRA CON L’AGGIUNTA DI UNA SEZIONE D’ARCHI, MI HA ENTUSIASMATO E, NEL CONTEMPO, MI HA RESPONSABILIZZATO SULLA DIFFICOLTA’ DI FAR CONVIVERE QUESTE DUE ANIME: QUELLA JAZZISTICA RAPPRESENTATA DAI FIATI E QUELLA CLASSICA RAPPRESENTATA DAGLI ARCHI. UN BEL BANCO DI PROVA PER UN ARRANGIATORE, MA ANCHE UN’ IMPORTANTE ESPERIENZA, GRAZIE!

FRANCO PIANA 

______________

L’AlexanderPlatz Jazz Orchestra è una formazione costituita da 23 giovani musicisti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Il progetto - presentato dall’Associazione Culturale Sound&Image di Eugenio Rubei - è stato selezionato per le sue particolari caratteristiche dal Ministero Dei Beni Culturali ed è affidato alla prestigiosa direzione del Maestro Franco Piana, che ne ha curato anche le composizioni e gli arrangiamenti.

Collaboratori del progetto sono i valenti Maestri Paolo Vivaldi, importante autore di colonne sonore - che ha anche contribuito con tre sue composizioni - Giuseppe Tortora, poliedrico violoncellista e il sassofonista Luca Rizzo.

L’orchestra è composta da una sezione di fiati tipicamente jazzistica e da un ensemble di 10 archi. L’originalità del progetto risiede nella fusione tra due organici apparentemente lontani tra loro, ma che possono invece coesistere in un linguaggio jazzistico e di confine che li rende entrambi protagonisti. E l’aspetto più interessante è proprio questa confluenza di sonorità classiche, all’interno della musica afroamericana in una naturale e sorprendente contaminazione, nella quale il M° Piana si è già espresso negli ultimi anni, attraverso le sue recenti e pregevoli produzioni discografiche. Nel primo anno di lancio del progetto, è stato prodotto l'album "Osmos" che segna il debutto discografico dell’Alexanderplatz Jazz Orchestra pubblicato dall’etichetta AlfaMusic, una delle realtà più interessanti della scena musicale italiana, non solo per il suo impegno ormai ventennale nell’ambito jazz, ma anche per la sua particolare attenzione per la musica popolare. 

 

Track List

1. APJO Franco Piana

 

   OPEN SPACES Suite: Franco Piana

2. Opening

3. Variation I

4. Variation II

5. Variation III

 

6. THE RAIN OF MAY Paolo Vivaldi

7. DARK EYES Franco Piana

8. CESARE E VITTORIO Paolo Vivaldi

9. ALONE Paolo Vivaldi

10. SKETCH OF COLOURS Franco Piana

 

Publishing: AlfaMusic Studio (Siae) except 8.

Personnel

Executive production: Associazione Culturale Sound&Image

Production supervision Eugenio Rubei 

Production coordination: Donatella Salta (for Associazione Culturale Hangar), Fabrizio Salvatore (for AlfaMusic).

Orchestra organization: Luca Rizzo and Giuseppe Tortora 

Liner notes: Dino Piana

Photos: Riccardo Romagnoli, Claudio De Petris

Video: Riccardo Romagnoli 

Graphic project Nerina Fernandez 

 

ALEXANDERPLATZ JAZZ ORCHESTRA:

 

TRUMPETS: FRANCESCO FRATINI - GIACOMO SERINO

TROMBONES: EUGENIO RENZETTI – ELISABETTA MATTEI

SOPRANO SAXOPHONE: VITTORIO CUCULO

ALTO SAXOPHONE: DIEGO BETTAZZI

TENOR SAXOPHONE: GABRIELE BORRO

BARITONE SAXOPHONE: RICCARDO NEBBIOSI

FLUTES: LORENZO CORSI – ALESSANDRO PACE

 

PIANO: ANDREA SAFFIRIO

 

BASS: GIUSEPPE ROMAGNOLI

DRUMS: GIOVANNI CICCHIRILLO

 

STRINGS:

VIOLINS: TOMMASO QUARANTA – CLAUDIO DI LELIO – CLAUDIA PETRINI – FEDERICO MALATESTA – SILVIA BRUNO – CANDIDO AMALIA.

 

VIOLAS: MOIRA CANDELORO – VALENTINA NEGRONI

CELLOS: FABRIZIA PANDIMIGLIO – LUDOVICA CENTRACCHIO 

 

Recording Data

Recording Video Eikon Media Studio - Anzio (Rome), Italy.           Sound engineers Francesco Bruno, Alessandro Guardia

Mixing and mastering AlfaMusic Studio - Rome, Italy.                       Sound engineer Alessandro Guardia 

 

 

More Albums From AlfaMusic